mercoledì 11 settembre 2013

HANNIBAL: 5 motivi per guardare la serie su Italia1

HANNIBAL 
CINQUE VALIDI MOTIVI PER GUARDARLO

*Le luci si abbassano e una musichetta inquietante risuona nella stanza*

“Will Graham è il più talentuoso criminal profiler dell'FBI: le sue grandi doti di indagatore dell'animo umano, nonché il suo originale metodo d'approccio gli permettono di entrare nella mente di un killer come nessun altro. Tuttavia, tale abilità, oltre alla prolungata empatia nei confronti dei pericolosi criminali da lui studiati iniziano, col passare del tempo, a giocare brutti scherzi alla mente di Will, trascinandolo sempre più vicino al baratro, alla sottile linea che divide realtà e follia. Al fine di riportare equilibrio ad una mente spesso travagliata come la sua, Will viene affiancato all'illustre Dottor Hannibal Lecter, ignorando che qualcosa di non meno distorto si celi nel noto psichiatra, seppur in forma diversa e più malsana. Due menti brillanti, avvezze a studiare quelle altrui, entrambe contorte, iniziano così il proprio gioco…” 

WARNING: Questo telefilm può nuocere gravemente all’appetito, ai propri feelings e alla salute di Gordon Ramsay.  È preferibile procurarsi un cuscino col quale coprirsi gli occhi, in caso foste persone facilmente impressionabili.

Mi rendo conto che le premesse non sono le migliori, visti gli avvertimenti e l’atmosfera vagamente drammatica che si aggira intorno al nome di questo telefilm, quindi adesso cercherò di incentivare alla lettura di questo breve articolo e alla visione di questo show, intontendovi con una delle cose più tenere che esista al mondo:
Avete capito bene, gente: quello è Will Graham che si prende cura di un randagio. Non so se ho reso il concetto, quindi batterò il ferro finché e caldo e vi darò la botta finale con questo:
Ma passiamo alle vere ragioni per cui vi consiglio caldamente di segnarvi sul calendario il giorno 12 settembre, magari facendo una bella croce col sangue o, se preferite qualcosa di meno carnale, potete stampare la foto del bel cagnolino e incollarla lì, insomma, giovedì piazzatevi davanti al televisore perché una delle migliori novità telefilmiche della stagione americana approderà in prima serata su Italia 1. Perché?

1. Per l’eleganza.
Ha come protagonista uno degli assassini più malati e crudeli della storia, uno che ammazza le sue vittime e poi le serve a cena, eppure non ci sarà un momento in cui il dottor Hannibal Lecter avrà un capello fuori posto o un po’ di disordine in cucina. La crudeltà di tutto ciò direi che è direttamente proporzionale alla classe con cui viene messa in atto, che se possibile, rende doppiamente insana tutta la storia che c’è intorno. Si parla di malattie mentali, omicidi, totem costruiti con parti del corpo, musicisti che suonano violini con la gola tagliata a metà, ma niente, niente risulterà di cattivo gusto grazie alla finezza con cui tutto ciò viene presentato al telespettatore.
Vi basti sapere che ogni episodio porta il nome di una portata della cucina francese.

2. Per Hannibal Lecter.
Un Mads Mikkelsen che incarna alla perfezione tutto ciò di cui ho parlato sopra. La sua interpretazione è così centrata che arrivano dei momenti in cui ti ritrovi a mettere in dubbio tutte quelle certezze che hai ancor prima di cominciare a vedere il telefilm.
 Insomma, è un assassino, lo sappiamo tutti, eppure ha la capacità di celare, senza apparente difficoltà, tutto ciò che c’è dietro, confondendo a tal punto dal deviare le idee di un’intera squadra FBI. Una mente così inaccessibile da tenerlo lontano da ogni sospetto per un bel po’ di tempo. A metà stagione probabilmente arriverete anche voi a dubitare della vostra sanità mentale, con uno psicologo così.

3. Per Will Graham.
Questa immagine descrive il personaggio di Will Graham meglio di ogni altra parola. Un uomo che grazie ad una notevole empatia riesce a calarsi nei panni degli assassini e ad essere quindi uno dei migliori nel suo lavoro. Questo talento però, lo porterà a confondere realtà e immedesimazione, a tal punto da avere bisogno dello psicologo più in gamba del paese. Ad ogni seduta però, Will sembra perdere gradualmente coscienza di sé, inizia a dubitare di tutto ciò che lo circonda e del suo stesso nome e l’unico a prendersi cura di lui è proprio il dottor Lecter.
È il rapporto tra i due che fa il telefilm, oltre al bel faccino di Hugh Dancy. Un applauso infatti va a lui, che interpreta magistralmente l’instabilità di Will Graham, e ai suoi disegni.
Insomma, devo dire altro? È Hugh Dancy, signore.
Avreste la possibilità di fangirlare sulla sua barbetta per dodici puntate di fila.

4. Per l’angst.
Quella sensazione che ti fa desiderare soltanto la possibilità di rimanere a letto per il resto della vita a piangere per le ingiustizie del mondo.
Ogni puntata ti riempie il cuore di tristezza, assieme a quella voce che dice: “Va’ a salvare Will, su, va’ ad abbracciarlo” e la consapevolezza di non poterlo fare. È terribile! Ma sappiamo tutti che l’angst è il cibo della fangirl modello, che ne ha bisogno come Will Graham avrebbe bisogno di un buon insegnante di disegno.

5. Per l’episodio finale.
L’episodio finale vale tutte le giornate passate a maledire i produttori per l’ansia che ti hanno messo addosso durante tutta la stagione. È geniale, poco prevedibile e decisamente infelice.
Dopo l’ultimo episodio comincerete a contare i giorni che vi separano dalla messa in onda della seconda stagione e magari anche a cercare un ago con cui bucare le ruote della macchina a tutti coloro che hanno avuto l’idea di mettere in scena un epilogo del genere.

Ancora non vi siete convinti? Muovete il sedere e andate a guardare questa serie, altrimenti lo spirito del Natale passato (?) verrà a tormentarvi ogni notte.

Dunque, io spero di avervi incuriosito, almeno un minimo, e spero soprattutto di non avervi annoiato. Ho dovuto contenere la fangirl fangirlante che è in me, per non spoilerare troppe cose e rischiare di essere linciata dalla padrona di casa.
Peace & Love,
Trigger

5 commenti:

  1. Volevo vederlo anche io, ma non so se farò in tempo perchè alle 8 devo fare la ceretta a una mia amica :/ maledetta proprio stasera ;_; però appena torno lo vedrò sicuramente oppure lo rivedrò domani in streaming!!! In qualche modo farò assolutamente! ;p

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guardalo, guardalo. Non te ne pentirai! :D
      Io lo inizio stasera, anche se ho un po' paura del doppiaggio italiano :S

      Elimina
  2. Mi sto già andando a mettere comoda sul divano! Non voglio assolutamente perdermelo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Idem!
      Con popcorn, sperando di non vomitarli lol

      Elimina
  3. L'attore che fa Hannibal già mi inquieta solo a guardarlo in faccia D: non ce la posso fare D:

    RispondiElimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sarò felicissima di leggerlo e rispondere :D